CHEBANCA
TELETU'

Stampa questa pagina stampa articolo Invia articolo invia articolo

  • Favorites
  • Yahoo MyWeb
  • OKNotizie
  • Google Bookmarks
  • StumbleUpon
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • Twitter
  • condividi:

Castro si converte al cristianesimo: ma sarà vero?

Lo sostengono la figlia Alina e fonti vaticane. Forse incontrerà il Papa a Cuba.

Se anche Fidel Castro si converte al cristianesimo, allora è proprio vero che non c’è più religione. La notizia campeggia oggi sulla prima de La Repubblica. In questi casi non si può mai sapere quanto sia vera, ma quel che è certo è che il Lìder Màximo in questi suoi ultimi giorni si sta avvicinando alla religione. Lo dice senza paura Alina, l’unica figlia riconosciuta da Fidel. E anche le Chiese romana e cubana avvalorano questa tesi. E pensare che “El Jefe” il 3 gennaio del 1962 fu addirittura scomunicato da Papa Giovanni XXIII in quanto ateo militante.


“È interessato alla sorte della sua anima”

“Negli ultimi tempi si è riavvicinato alla religione: ha riscoperto Gesù alle soglie della morte. Ciò non mi sorprende perché papà è stato allevato dai gesuiti”, dice Alina.
E quando le chiedono se questa conversione sia dovuta alla paura della morte la figlia risponde: “Non so se chiamarla proprio paura, ma sono convinta che oggi lui sia più interessato alla sorte della propria anima che non al futuro di Cuba”.


Potrebbe incontrare il Papa

A tal punto che chi in Vaticano lavora al prossimo viaggio di Papa Ratzinger a Cuba – dal 23 al 29 marzo, prima in Messico e poi su “La isla grande” – non esclude un incontro tra i due ottantacinquenni (Fidel ce li ha già, Benedetto XVI li compierà ad aprile), anche se ancora non è in programma. Potrebbe avvenire martedì 27 alle 17,30. Quando Benedetto XVI farà visita al Palacio de la Revoluciòn.
D'altra parte Castro ha già accolto Papa Wojtyla in visita Cuba nel 1998. E in quella occasione si spogliò addirittura della sua divisa verde oliva e si presentò in vestito nero (nella foto a fianco).


Il Vaticano: “Sì, si è avvicinato a Dio”

“Fidel è allo stremo delle forze, ormai alla fine. Le sue stesse esortazioni sul giornale del Partito comunista, il Granma, sono sempre più diradate. Sappiamo bene che nell’ultimo periodo si è avvicinato alla religione e a Dio – dice un Eccellenza vaticana -. È vero che fu scomunicato dal Papa, ma allora quel provvedimento era una misura quasi automatica per chi professava il comunismo. Un incontro tra lui e il Santo Padre non è previsto, ma nel momento in cui sarà presente la famiglia Castro, potrebbe esserci anche l’ex Lìder Màximo”.


Ratzinger pronto ad accoglierlo

E nel caso Castro volesse soffermarsi con Papa Ratzinger lui sarà pronto ad accoglierlo. “Se Fidel vorrà dire qualcosa al Santo Padre, Sua Santità sarà pronto ad ascoltarlo”.


Ultimo aggiornamento: 02/02/12

Disdetta, recesso, ripensamento: i moduli per ''liberarsi'' delle compagnie telefoniche

Le lettere da inviare per disdire un contratto non richiesto (e non solo), con l'aiuto di Trovatariffe.

Multa ingiusta? Contestatela

Avete ricevuto una multa ingiusta e pensate di contestarla? Ecco come si presenta l'istanza al Giudice di pace.

Gli indirizzi utili

Authority e dintorni. Questi sono gli indirizzi di cui potreste aver bisogno..

I Portali delle Regioni e altri siti utili

Molte delle Regioni italiane hanno portali "dalla parte del consumatore". Tenerli d'occhio conviene sempre. Assieme agli altri che vi segnaliamo..

ARCHIVIO